Comune di Frosinone

Festival nazionale dei Conservatori italiani Città di Frosinone

martedì 02 settembre, 3:48 am
Seguici a href= Seguici sul nostro account Twitter Seguici su google plus Entra nel nostro canale YouTube Seguici tramite feed RSS
Info sulla ricerca
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Festival nazionale dei Conservatori italiani Città di Frosinone
Home » Vivere la città » Festival nazionale dei Conservatori italiani Città di Frosinone
Freccia Chiara

CLASSIFICA GENERALE FINALE

Classifica generale finale

Galleria immagini della serata della proclamazione dei vincitori

immmagini

Primo Classificato Conservatorio di Pescara - Gruppo d'Insieme Jazz

 

img

Secondo Classificato Conservatorio di Messina - Toomas

 

img

Terzo Classificato Conservatorio di Bologna - Bad Uok

 

img

Pippo Franco

 

img

Panoramica dell'Evento

 

Dopo quasi un mese di ottima musica, nello splendido scenario di un piazzale Vittorio Veneto rinnovato, che grazie alla sua ubicazione e alla sua nuova veste ha offerto ai frequentatori del festival le medesime suggestioni del teatro greco di Siracusa, si è chiusa la prima edizione del “Festival Nazionale dei Conservatori Italiani – Città di Frosinone”.

Il bilancio finale parla di oltre 30.000 presenze, con punte anche di 4.000 in alcuni appuntamenti, nelle 16 serate del festival; parla di 400 artisti che si sono avvicendati sul palco di piazzale Vittorio Veneto e di quasi 30 città italiane rappresentate a Frosinone durante la kermesse musicale. Sono i numeri a dare la dimensione del successo di una manifestazione, fortemente voluta dall’amministrazione Ottaviani e organizzata con la preziosa e fondamentale collaborazione del Conservatorio "Licino Refice", che ha riscosso un grande successo di critica e di pubblico e che ha portato la città capoluogo alla ribalta positiva delle cronache nazionali e locali. L'altissimo livello degli artisti in gara, le ottime performance, la possibilità di assistere a eventi unici in un contesto del tutto particolare, come quello dell’incantevole piazzale Vittorio Veneto, che ha riattivato il fermento culturale del centro storico e della città tutta, ha regalato serate indimenticabili agli spettatori e ai turisti.

“L’organizzazione di una manifestazione così imponente - hanno dichiarato il presedente del Conservatorio di Frosinone “Licinio Refice”, prof. Marcello Carlino, e il direttore, M° Antonio D’Antò - rappresenta sempre una sfida, specialmente quando si tratta di una prima edizione. Grazie al favore della cittadinanza, al contributo di tutti gli organizzatori, dei media e dei partner che hanno sostenuto il progetto, questa sfida è stata senz’altro superata con successo. La sinergia con il Comune di Frosinone, ed in particolare con il sindaco Ottaviani, cui vanno i nostri più sinceri ringraziamenti per l’intraprendenza, l’impegno ed il lavoro, è stata decisiva per la buona riuscita del Festival. Lo straordinario consenso ottenuto presso pubblico e critica, oltre ad averci offerto forti emozioni di serata in serata, ci permette di guardare con ottimismo alla prossima edizione con l’obiettivo di arricchire la kermesse, ampliare la compagine dei Conservatori partecipanti e di fare del Festival Nazionale dei Conservatori Italiani una realtà prestigiosa di livello nazionale ed un punto fermo nel quadro delle attività culturali della città di Frosinone. Abbiamo aperto al pubblico le porte dei Conservatori d’Italia rendendo il giusto merito all’attività ed al lavoro di centinaia di giovani musicisti che, grazie al Comune ed al Conservatorio di Frosinone, hanno avuto un palcoscenico di primo piano per esibirsi con i loro repertori, dimostrando grande entusiasmo e partecipazione. Un doveroso ringraziamento va al dott. Giorgio Bruno Civello per aver affidato, per la prima volta, al Conservatorio ‘Licinio Refice’ l’organizzazione di una sezione del Premio Nazionale delle Arti ed a tutti i Direttori dei Conservatori che hanno preso parte all’iniziativa.”

“Quando abbiamo lanciato l’idea del primo Festival dei Conservatori Italiani – ha detto il Sindaco Nicola Ottaviani - vi è stato subito il riscontro positivo da parte del direttore e della struttura del Conservatorio ‘Licinio Refice’, senza il quale ciò che abbiamo realizzato sarebbe rimasto solo un progetto sulla carta. Portare a Frosinone quasi 400 artisti in rappresentanza di 30 città italiane significa investire sul territorio e sulle migliori energie e talenti che può mettere in campo il nostro Paese nella musica, nell’arte e nella cultura. Frosinone deve sfruttare la favorevole posizione geografica tra le due aree metropolitane di Roma e Napoli, facendo diventare strategici investimenti sulla cultura ed il rapporto con gli imprenditori più illuminati, disposti a percorrere la strada di un nuovo e sano mecenatismo. Del resto, l’elevazione della cultura, soprattutto se trasformata in sistema, corrisponde sempre all’elevazione ed al miglioramento della classe dirigente, che riceve nuovi stimoli e nuovi traguardi da tagliare insieme alla collettività”.

“Voglio rivolgere – ha dichiarato l’assessore alla cultura Gianpiero Fabrizi – un sentito e doveroso ringraziamento ai dipendenti comunali che hanno collaborato all’organizzazione della manifestazione, alle cooperative che hanno lavorato fino anche a notte fonda all’allestimento della piazza e agli sponsor privati e pubblici il cui contributo è stato importantissimo, nella certezza che, già dal prossimo autunno, inizierà a muoversi la macchina organizzativa per la seconda edizione”.

Il "Festival dei Conservatori" ha avuto il grande merito di riportare il centro storico ad un antico splendore di cui si era persa memoria. L’isola pedonale ed una serie di altre meritorie iniziative culturali, portate avanti da alcune associazioni cittadine, hanno riportato i frusinati a riappropriarsi di spazi ed occasioni d’incontro che denotano un fermento che ha attivato un circuito virtuoso, funzionale al rilancio della parte antica di Frosinone, segnale evidente che la scelta dell'amministrazione Ottaviani di puntare su eventi culturali di spessore e di qualità (si pensi anche al teatro all'aperto in piazza Valchera) per il rilancio e il riscatto del capoluogo, si sta rivelando azzeccata.

Frosinone, 29 luglio 2013


ESITO DELLE VALUTAZIONI DEL 27 LUGLIO 2013

Valutazioni della giuria popolare e della giuria tecnica


ESITO DELLE VALUTAZIONI DEL 26 LUGLIO 2013 E GRADUATORIA PARZIALE

Valutazioni della giuria popolare e della giuria tecnica

Graduatoria generale parziale aggiornata al 26 luglio 2013


ESITO DELLE VALUTAZIONI DEL 25 LUGLIO 2013 E GRADUATORIA PARZIALE

Valutazioni della giuria popolare e della giuria tecnica

Graduatoria generale parziale aggiornata al 25 luglio 2013


Frosinone, 24 luglio 2013

Festival, inizia la quarta settimana. Si avvicina la proclamazione dei vincitori

fes

Inizia domani sera (giovedì 25 luglio 2013), alle ore 21, nello splendido scenario del rinnovato piazzale Vittorio Veneto, la quarta settimana del “I Festival Nazionale dei Conservatori Italiani – Città di Frosinone” che si concluderà con la proclamazione dei vincitori, prevista per lunedì 28 luglio 2013, e con un concerto celebrativo per lunedì 29 luglio ad opera della “Ciociarian Pops” Orchestra del Conservatorio di Frosinone.
Intanto, domani sera, sul palco di piazzale Vittorio Veneto, toccherà al Conservatorio di Benevento con il “M.ev.Trio”, al Conservatorio di Cagliari con il “Giovanni Mameli Trio”, al Conservatorio di Bologna con il “Bad Uok” e al Conservatorio di Salerno con l’”Illogic Project”. Venerdì 26 luglio sarà la volta dei Conservatori di Aosta, Adria e Frosinone, mentre sabato 27 luglio si esibiranno i Conservatori di Frosinone, L’Aquila, Pescara, e Castelfranco Veneto.
La kermesse musicale, alla prima edizione, sta riscuotendo un grande successo di critica e di pubblico e ha portato la città capoluogo alla ribalta delle cronache artistiche e musicali nazionali. L'altissimo livello degli artisti in gara, le ottime performance, la possibilità di assistere a eventi unici in un contesto del tutto particolare, come quello dell’incantevole piazzale Vittorio Veneto, che ha riattivato il fermento culturale del centro storico e della città tutta, stanno regalando serate indimenticabili agli spettatori e ai turisti. Il "Festival dei Conservatori", fortemente voluto dall’amministrazione Ottaviani e organizzato con la preziosa collaborazione del Conservatorio "Licino Refice" ha, ormai, fatto breccia nel cuore dei frusinati, essendo diventato un appuntamento irrinunciabile in queste sere d’estate.
La rassegna musicale, inoltre, sta riportando il centro storico ad un antico splendore di cui si era persa memoria. L’isola pedonale ed una serie di altre meritorie iniziative culturali, portate avanti da alcune associazioni cittadine, stanno riportando i frusinati a riappropriarsi di spazi ed occasioni d’incontro che denotano un fermento che ha attivato un circuito virtuoso, funzionale al rilancio della parte antica di Frosinone, segnale evidente che la scelta dell'amministrazione Ottaviani di puntare su eventi culturali di spessore e di qualità (si pensi anche al teatro all'aperto in piazza Valchera) per il rilancio e il riscatto del capoluogo, si sta rivelando azzeccata.


ESITO DELLE VALUTAZIONI DEL 21 LUGLIO 2013 E GRADUATORIA PARZIALE

Valutazioni della giuria popolare e della giuria tecnica

Graduatoria generale parziale aggiornata al 21 luglio 2013


Frosinone, 22 luglio 2013

Terza settimana da record

fto

Si è chiusa ieri sera, domenica 21 luglio, nello splendido scenario di piazzale Vittorio Veneto, la terza settimana del Primo Festival Nazionale dei Conservatori – Città di Frosinone. Così come per le due precedenti settimane, diverse migliaia di persone hanno assistito alle performance dei giovani studenti dei Conservatori italiani che si stanno dando “battaglia” nel capoluogo a suon di note.  Ad esibirsi sono stati nell’ordine giovedì scorso i “Reeds” del Conservatorio di Frosinone, le “Frequenze Costanti” sempre del Conservatorio di Frosinone, il “Gruppo d’insieme Rock” del Conservatorio di Pescara e i “Tamè Matrioskando” del Conservatorio di Trapani. Venerdì 19 è stata la volta di “Lontano da qui” del Conservatorio di Frosinone, dei “Santiago” sempre del Conservatorio di Frosinone e dei “Toomas” del Conservatorio di Messina, mentre sabato 20 sono andati in scena  i “P2P” del Conservatorio di Frosinone, gli “Hp Lab” del Conservatorio di Monopoli, i “Gloria Trapani Quartet” del Conservatorio di Frosinone, e infine domenica 21 ci sono state le esibizioni di “Bassjuice” del Conservatorio di Lucca, di “Carla Restivo 5et Paula Project”  conservatorio di Palermo, del  “Gruppo d’insieme Jazz” del Conservatorio di Pescara e dei “Trumpets Five” dei Conservatori di Bologna, Brescia e Modena. Particolarmente gradita la presenza del noto critico d’arte Vittorio Sgarbi, intervenuto nella serata di sabato scorso, che ha avuto parole di elogio per la manifestazione organizzata per volere  dell’amministrazione Ottaviani, con la preziosa collaborazione del Conservatorio “Licinio Refiec”, e ha invitato a proseguire nel futuro una iniziativa che, come tutti hanno potuto vedere in queste tre settimane, sta raccogliendo un grande successo, al di là di ogni più rosea aspettativa. Una  kermesse musicale che alla prima edizione sta già riscuotendo un grande successo di critica e di pubblico e che ha portato la città capoluogo alla ribalta delle cronache artistiche e musicali nazionali. L'altissimo livello degli artisti in gara, le ottime performance, la possibilità di assistere a eventi unici in un contesto del tutto particolare, come quello dell’incantevole piazzale Vittorio Veneto, che ha riattivato il fermento culturale del centro storico e della città tutta stanno regalando serate indimenticabili agli spettatori e ai turisti. Il "Festival dei Conservatori", fortemente voluto dall’amministrazione Ottaviani e organizzato con la preziosa collaborazione del Conservatorio "Licino Refice" ha, ormai, fatto breccia nel cuore dei frusinati, essendo diventato un appuntamento irrinunciabile in queste sere d’estate.
Da giovedì prossimo, 25 luglio, via al gran finale con le esibizioni dei “Mev Trio” del Conservatorio di Benevento, dei “Giovanni Mameli Trio” del Conservatorio di Cagliari, dei “Bad Uok” del Conservatorio di Bologna e degli “Illogic Project” del Conservatorio di Salerno. Venerdì 26 spazio ai “Fingers” del Conservatorio di Frosinone, ai “Trombone Consort” del Conservatorio di Aposta e ai “Ticket to jazz quartet – The Beatles project” del Conservatorio di Adria. Sabato 27 sarà la volta degli “Mf Ensemble” del Consevatorio di Castelfranco Veneto e degli “L’amor fu” del Conservatorio di Frosinone. Poi domenica 28 la premiazione dei vincitori e lunedì 29 la serata conclusiva con i “Ciociarian Pops” Orchesta del Conservatorio di Frosinone.
Una giuria composta da esperti qualificati e da giurati popolari, nominati dal Comune di Frosinone, assegnerà, alla fine della rassegna, tre premi rispettivamente di 5.000, 3.000 e 2.000 euro ai tre gruppi che riscuoteranno il più ampio consenso.


ESITO DELLE VALUTAZIONI DEL 20 LUGLIO 2013

Valutazioni della giuria popolare e della giuria tecnica


ESITO DELLE VALUTAZIONI DEL 19 LUGLIO 2013 E GRADUATORIA PARZIALE

Valutazioni della giuria popolare e della giuria tecnica

Graduatoria generale parziale aggiornata al 19 luglio 2013


ESITO DELLE VALUTAZIONI DEL 18 LUGLIO 2013 E GRADUATORIA PARZIALE

Valutazioni della giuria popolare e della giuria tecnica

Graduatoria generale parziale aggiornata al 18 luglio 2013


Frosinone, 18 luglio 2013

Al via questa sera la terza settimana

ff

Si apre questa sera, alle ore 21, in piazzale Vittorio Veneto, la terza settimana del "Primo Festival Nazionale dei Conservatori – Città di Frosinone". Ad esibirsi saranno nell’ordine i “Reeds” del Conservatorio di Frosinone, le “Frequenze Costanti” sempre del Conservatorio di Frosinone, il “Gruppo d’insieme Rock” del Conservatorio di Pescara e i “Tamè Matrioskando” del Conservatorio di Trapani.
Una  kermesse musicale che alla prima edizione sta già riscuotendo un grande successo di critica e di pubblico e che ha portato la città capoluogo alla ribalta delle cronache artistiche e musicali nazionali. L'altissimo livello degli artisti in gara, le ottime performance, la possibilità di assistere a eventi unici in un contesto del tutto particolare, come quello dell’incantevole piazzale Vittorio Veneto, che ha riattivato il fermento culturale del centro storico e della città tutta stanno regalando serate indimenticabili agli spettatori e ai turisti. Il "Festival dei Conservatori", fortemente voluto dall’amministrazione Ottaviani e organizzato con la preziosa collaborazione del Conservatorio "Licino Refice" ha, ormai, fatto breccia nel cuore dei frusinati, essendo diventato un appuntamento irrinunciabile in queste sere d’estate.
La kermesse musicale, inoltre, sta riportando il centro storico ad un antico splendore di cui si era persa memoria. L’isola pedonale ed una serie di altre meritorie iniziative culturali, portate avanti da alcune associazioni cittadine, stanno riportando i frusinati a riappropriarsi di spazi ed occasioni d’incontro che denotano un fermento che ha attivato un circuito virtuoso, funzionale al rilancio della parte antica di Frosinone.
Il ricco programma proseguirà poi nelle serate di venerdì, sabato e domenica: venerdì 19 sarà la volta di “Lontano da qui” del Conservatorio di Frosinone, dei “Santiago Music” sempre del Conservatorio di Frosinone e dei “Toomas” del Conservatorio di Messina, sabato di scena  i “P2P” del Conservatorio di Frosinone, gli “Hp Lab” del Conservatorio di Monopoli, dei “Gloria Trapani Quartet” del Conservatorio di Frosinone, e infine domenica 21 spazio alle perfomance di “Bassjuice” del Conservatorio di Lucca, ai “Carla Restivo 5et Paula Project” del conservatorio di Palermo e al “Gruppo d’insieme Jazz” del Conservatorio di Pescara e ai “Trumpets Five” dei Conservatori di Bologna, Brescia e Modena.
Una giuria composta da esperti qualificati e da giurati popolari, nominati dal Comune di Frosinone, assegnerà, alla fine della rassegna, tre premi rispettivamente di 5.000, 3.000 e 2.000 euro ai tre gruppi che riscuoteranno il più ampio consenso. Nella graduatoria generale parziale (consultabile sul sito istituzionale del Comune di Frosinone) a farla da padrone è il Conservatorio “Licinio Refice” che occupa tutti e tre i gradini del podio.


ESITO DELLE VALUTAZIONI DEL 14 LUGLIO 2013 E GRADUATORIA PARZIALE

Valutazioni della giuria popolare e della giuria tecnica

Graduatoria generale parziale aggiornata al 14 luglio 2013


Frosinone, 15 luglio 2013

Festival dei Conservatori, seconda settimana da record

cons

Si è chiusa domenica 14 luglio 2013, con l’esibizione dei Conservatori di Frosinone (The Cescko’ Drum Circle e Le Ballate di Faber) e di Campobasso (Gruppo Musica Napoletana), la seconda settimana del “Primo Festival Nazionale dei Conservatori – Città di Frosinone”.
I numeri, che parlano di quasi 10.000 presenze sul rinnovato piazzale Vittorio Veneto per le serate dall’11 al 14 luglio, danno la dimensione di una manifestazione, organizzata dal Comune di Frosinone con la fondamentale collaborazione del Conservatorio “Licinio Refice”, che, sebbene al debutto assoluto, essendo anche inedita a livello nazionale, ha conquistato consensi e gradimento non solo degli addetti ai lavori, ma, soprattutto, del pubblico e dei cittadini. L'altissimo livello degli artisti in gara, le ottime performance, la possibilità di assistere a eventi unici in un contesto gradevole ed accattivante hanno formato un mix vincente che ha riattivato il fermento culturale del centro storico e della città tutta, segnale evidente che la scelta dell'amministrazione Ottaviani di puntare su eventi culturali di spessore e di qualità (si pensi anche al teatro all'aperto in piazza Valchera) per il rilancio e il riscatto del capoluogo, si sta rivelando azzeccata.
Il lavoro fin qui svolto ha riscosso anche l’apprezzamento pubblico del direttore generale del Miur-Afam, Giorgio Bruno Civello, e della giuria tecnica che venerdì sera è intervenuta per il Premio Nazionale delle Arti, sezione “Musiche Pop e Rock Originali” la cui organizzazione è stata curata dal Conservatorio di Frosinone.
Giovedì 18 luglio, alle ore 21, si riprende con le esibizioni dei Conservatori di Frosinone (Reeds e Frequenze Costanti), di Pescara (Gruppo d’Insieme Rock) e di Trapani (Tàmè Matrioskando). Nella graduatoria generale parziale (consultabile sul sito istituzionale del Comune di Frosinone) a farla da padrone è il Conservatorio “Licinio Refice” che occupa tutti e tre i gradini del podio.
 


ESITO DELLE VALUTAZIONI DELL'11 LUGLIO 2013 E GRADUATORIA PARZIALE

Valutazioni della giuria popolare e della giuria tecnica

Graduatoria generale parziale aggiornata all'11 luglio 2013


ESITO DELLE VALUTAZIONI DEL 7 LUGLIO 2013 E GRADUATORIA PARZIALE

Valutazioni della giuria popolare e della giuria tecnica

Graduatoria generale parziale aggiornata al 7 luglio 2013


Frosinone, 8 luglio 2013

Festival dei Conservatori: oltre 6.000 presenze nella prima settimana

f

Si è chiusa domenica scorsa, con le esibizioni di gruppi musicali dei Conservatori di Bari e Frosinone, la prima settimana del “Festival Nazionale dei Conservatori Italiani”. Il primo parziale bilancio, che va la di là di ogni più rosea aspettativa, parla di oltre 6.000 presenze per le prime quattro serate in piazzale Vittorio Veneto, di esibizioni artistiche di altissimo livello, di un entusiasmo e di un gradimento per la manifestazione sempre crescente nella popolazione e di presenze turistiche in costante aumento.
La kermesse musicale, ideata dal Comune di Frosinone con la fondamentale collaborazione del Conservatorio di Musica “Licinio Refice”, sta riportando il centro storico ad un antico splendore di cui si era persa memoria. L’isola pedonale ed una serie di altre meritorie iniziative culturali, portate avanti da alcune associazioni cittadine, stanno riportando i frusinati a riappropriarsi di spazi ed occasioni d’incontro che denotano un fermento che ha attivato un circuito virtuoso, funzionale al rilancio della parte antica di Frosinone.
La seconda settimana del Festival si aprirà giovedì 11 luglio con le esibizioni dei Conservatori di Frosinone e Latina: a partire dalle ore 21, in piazzale Vittorio Veneto, toccherà a “MatteoCona4et” (Conservatorio di Frosinone), “Noir Band” (Conservatorio di Frosinone), “The Soul Machine” (Conservatori di Frosinone e Latina).
“La crescita culturale della città – ha commentato il Sindaco Nicola Ottaviani – passa necessariamente per la riqualificazione e valorizzazione del centro storico. La gente ha riscoperto il piacere di una passeggiata senza auto e senza pericoli. Se a tutto questo aggiungiamo anche arte e musica di altissimo livello, allora possiamo dire di aver centrato l’obiettivo”.
 


ESITO DELLE VALUTAZIONI DEL 6 LUGLIO 2013 E GRADUATORIA PARZIALE

Valutazioni della giuria popolare e della giuria tecnica

Graduatoria generale parziale aggiornata al 6 luglio 2013


ESITO DELLE VALUTAZIONI DEL 5 LUGLIO 2013 E GRADUATORIA PARZIALE

Valutazioni della giuria popolare e della giuria tecnica

Graduatoria generale parziale aggiornata al 5 luglio 2013


Frosinone, 6 luglio 2013

Continua il successo: tanto pubblico e ottima musica

festival

Continua il successo del “I Festival dei Conservatori Italiani – Città di Frosinone). Anche nella seconda serata piazzale Vittorio Veneto ha registrato il tutto esaurito, con oltre mille presenze, per l’esibizione di tre gruppi (Calembour Duet – Conservatorio di Brescia, Opera – Conservatori di Frosinone e Napoli, Quartetto Dispari – Conservatorio di Frosinone) che hanno deliziato la folla con virtuosismi musicali degni di artisti di indubbio talento.
La manifestazione, ideata dal Comune di Frosinone con la collaborazione del Conservatorio di Musica “Licinio Refice”, miete, ogni giorno che passa, consensi crescenti ed inizia ad attirare cospicue presenze da fuori città, complice l’isola pedonale nel centro storico e le tante iniziative di “FrosinonEstate 2013” che stanno portando i frusinati e i turisti a riscoprire la parte antica del capoluogo.
Domenica 7 luglio si chiuderà il primo dei quattro fine-settimana del Festival con i “ForteVsLeo” del Conservatorio di Frosinone, i “Botany Play” del Conservatorio di Bari e i “Radical Gipsy” del Conservatorio di Frosinone. Il Festival, che rientra nel ricco programma predisposto dall’amministrazione Ottaviani, ha l’ambizioso obiettivo di promuovere la straordinaria realtà dei Conservatori di Stato, offrendo un palcoscenico di primo piano in grado di valorizzare l’attività artistica dei giovani talenti che animano gli Istituti di Alta Formazione Musicale Italiani. Il Festival è dedicato a gruppi e solisti composti da studenti di Conservatori di musica o di Istituti musicali pareggiati. È aperto a tutti i generi compresi nelle grandi aree musicali del pop, del rock e del jazz, ivi inclusi repertori di ispirazione etnica nazionali ed internazionali (popolari italiani, latino-americani, caraibici ed altri). Il Festival come è noto vedrà la presenza di 45 gruppi ammessi alla fase finale, a fronte di 61 domande di partecipazione ricevute, 227 artisti, 70 accompagnatori e 27 città rappresentate su 48 conservatori. Questo l’elenco completo delle città partecipanti: Messina, Alessandria, Frosinone, Palermo, Firenze, Benevento, Brescia, Bari Cagliari, Bologna, Modena, Latina, Campobasso, Aosta, Trapani, Salerno, Napoli, Pescara, Monopoli, L’Aquila, Adria, Castelfranco Veneto, Lecce, Lucca e Milano. Una giuria composta da esperti qualificati e da giurati popolari, nominati dal Comune di Frosinone, assegnerà, alla fine della rassegna, tre premi rispettivamente di 5.000, 3.000 e 2.000 euro ai tre gruppi che riscuoteranno il più ampio consenso.
 


ESITO DELLE VALUTAZIONI DEL 4 LUGLIO 2013 E GRADUATORIA PARZIALE

Valutazioni della giuria popolare e della giuria tecnica

Graduatoria generale parziale aggiornata al 4 luglio 2013


Frosinone, 5 luglio 2013

Festival dei Conservatori, straordinario successo per la prima

pp

Ha avuto inizio ieri sera, giovedì 4 luglio, nello splendido scenario di piazzale Vittorio Veneto, il “Festival nazionale dei Conservatori italiani Città di Frosinone”. Un evento di straordinaria importanza che nasce dalla sinergia tra Comune di Frosinone e Conservatorio di Musica “Licinio Refice” che ha visto nella prima serata, in quello che è ormai il salotto della città, una grande affluenza di pubblico. Oltre milleduecento spettatori e turisti hanno infatti assistito alle performance dei primi due gruppi che si sono esibiti: hanno aperto i “Rever Jazz Quartet” del Conservatorio di Benevento, un gruppo musicale con un ampio repertorio jazzistico composto da un tastierista, un batterista, un contrabbassista  e un saxofonista, poi a seguire i “Quartagramma” del Conservatorio di Firenze, quattro splendide vocaliste toscane che hanno davvero deliziato il folto pubblico presente. Un grande successo di pubblico quindi per quella che è stata la serata inaugurale dell’atteso Festival, così come puntuale è arrivato il gradimento della critica. Infatti i tanti esperti presenti nel piazzale, a più riprese hanno fatto notare lo spessore degli artisti intervenuti e la straordinaria intuizione dell’iniziativa messa in campo dall’amministrazione comunale e dal Conservatorio di Frosinone. Tra questi i due ciociari, l’attrice Gioia Spaziani e il regista Stefano Reali, unitamente al critico d’arte Vincenzo Martorella. E il successo del Festival si è registrato anche via radio, infatti su “Radio Radio” la nota emittente nazionale, si sono registrati circa 580.000 contatti unici in diretta in tutta Italia. Lo spettacolo quindi proseguirà questa sera, venerdì 5 aprile, con le esibizioni del “Quartetto Dispari” del Conservatorio di Frosinone, del gruppo “Opera” dei Conservatori di Frosinone e Napoli e dei “Calembour Duet” del Conservatorio di Brescia. Domani sera, sabato 6 luglio, sarà la volta del “Terminal Quartett” del Conservatorio di Lecce, di “Annamaria Sotgiu” del Conservatorio di Alessandria e dei “Black Sheeps Elektric” del Conservatorio di Frosinone, infine domenica 7 luglio si chiuderà il primo dei quattro fine-settimana del Festival con i “ForteVsLeo” del Conservatorio di Frosinone, i “Botany Play” del Conservatorio di Bari e i “Radical Gipsy” del Conservatorio di Frosinone. Il Festival, che rientra nel ricco programma predisposto dall’amministrazione Ottaviani, ha l’ambizioso obiettivo di promuovere la straordinaria realtà dei Conservatori di Stato, offrendo un palcoscenico di primo piano in grado di valorizzare l’attività artistica dei giovani talenti che animano gli Istituti di Alta Formazione Musicale Italiani. Il Festival è dedicato a gruppi e solisti composti da studenti di Conservatori di musica o di Istituti musicali pareggiati. È aperto a tutti i generi compresi nelle grandi aree musicali del pop, del rock e del jazz, ivi inclusi repertori di ispirazione etnica nazionali ed internazionali (popolari italiani, latino-americani, caraibici ed altri). Il Festival come è noto vedrà la presenza di 45 gruppi ammessi alla fase finale, a fronte di 61 domande di partecipazione ricevute, 227 artisti, 70 accompagnatori e 27 città rappresentate su 48 conservatori. Questo l’elenco completo delle città partecipanti: Messina, Alessandria, Frosinone, Palermo, Firenze, Benevento, Brescia, Bari Cagliari, Bologna, Modena, Latina, Campobasso, Aosta, Trapani, Salerno, Napoli, Pescara, Monopoli, L’Aquila, Adria, Castelfranco Veneto, Lecce, Lucca e Milano. Una giuria composta da esperti qualificati e da giurati popolari, nominati dal Comune di Frosinone, assegnerà, alla fine della rassegna, tre premi rispettivamente di 5000, 3000 e 2000 euro ai tre gruppi che riscuoteranno il più ampio consenso. Nella prima serata del “Festival nazionale dei Conservatori italiani Città di Frosinone” i due ospiti d’eccezione, il regista Stefano Reali e l’attrice Gioia Spaziani, nei loro graditi interventi hanno rivolto un sentito apprezzamento per quanto l’amministrazione Ottaviani sta facendo per il rilancio della città, in particolare per quanto riguarda la cultura. In proposito entrambi, oltre ad esprimere soddisfazione per l’iniziativa  musicale che vede protagonisti la maggior parte dei Conservatori di musica italiani, hanno rivolto la loro attenzione al progetto comunale di realizzazione del teatro nell’ex cinema Vittoria. I due artisti hanno dato pieno sostegno all’iniziativa dell’amministrazione di realizzare un teatro appunto in una location di prestigio nel cuore della città capoluogo, come l’ex cinema Vittoria. A dimostrazione che la strada indicata dall’amministrazione è senz’altro quella più idonea per il rilancio della cultura e in particolare per l’attività teatrale. Ciò non toglie ovviamente che si possano seguire anche altri progetti complementari, come quello di acquisto e valorizzazione del cinema-teatro Nestor. Location che come è giusto che sia per attività di questo genere sono nella parte storica e centrale della città e non in luoghi periferici.
 


 

Frosinone, 4 luglio 2012

Festival dei Conservatori, ci siamo!
Questa sera si parte

p

Questa sera si alza il sipario sul “Festival nazionale dei Conservatori italiani Città di Frosinone”.
Alle ore 21 si entra in scena: i primi artisti ad esibirsi nello straordinario scenario di piazzale Vittorio Veneto saranno quelli del “Rever Jazz Quartet” del Conservatorio di Benevento e a seguire sarà la volta dei “Quartagramma” del Conservatorio di Firenze. Da segnalare inoltre la gradita presenza di ospiti d’eccezione nella prima serata come i due ciociari di successo: il regista Stefano Reali e l’attrice Gioia Spaziani, mentre interverranno telefonicamente  il noto critico d’arte Vittorio Sgarbi, il comico Biagio Izzo e la cantante-presentatrice Luisa Corna in collegamento radiofonico con l’emittente “Radio Radio”, partner ufficiale dell’evento. A seguire nelle serate successive, sempre con inizio alle ore 21, si esibiranno venerdì 5 il “Quartetto Dispari” del Conservatorio di Frosinone, “Opera” dei Conservatori di Frosinone e Napoli e “Calembour Duet” del Conservatorio di Brescia, sabato spazio al “Terminal Quartett” del Conservatorio di Lecce, ad “Annamaria Sotgiu” del Conservatorio di Alessandria e ai “Black Sheeps Elektric” del Conservatorio di Frosinone, infine domenica spazio a “ForteVsLeo” del Conservatorio di Frosinone, “Botany Play” del Conservatorio di Bari e “Radical Gipsy” del Conservatorio di Frosinone.
Un evento di straordinaria importanza che nasce dalla sinergia tra Comune di Frosinone e Conservatorio di Musica “Licinio Refice”. Il Festival, che rientra nel ricco programma predisposto dall’amministrazione Ottaviani, ha l’ambizioso obiettivo di promuovere la straordinaria realtà dei Conservatori di Stato, offrendo un palcoscenico di primo piano in grado di valorizzare l’attività artistica dei giovani talenti che animano gli Istituti di Alta Formazione Musicale Italiani. Il Festival è dedicato a gruppi e solisti composti da studenti di Conservatori di musica o di Istituti musicali pareggiati. È aperto a tutti i generi compresi nelle grandi aree musicali del pop, del rock e del jazz, ivi inclusi repertori di ispirazione etnica nazionali ed internazionali (popolari italiani, latino-americani, caraibici ed altri). Il Festival come è noto si terrà dal 4 al 28 luglio 2013 e vedrà la presenza di 45 gruppi ammessi alla fase finale, a fronte di 61 domande di partecipazione ricevute, 227 artisti, 70 accompagnatori e 27 città rappresentate su 48 conservatori. Questo l’elenco completo delle città partecipanti: Messina, Alessandria, Frosinone, Palermo, Firenze, Benevento, Brescia, Bari Cagliari, Bologna, Modena, Latina, Campobasso, Aosta, Trapani, Salerno, Napoli, Pescara, Monopoli, L’Aquila, Adria, Castelfranco Veneto, Lecce, Lucca e Milano. Una giuria composta da esperti qualificati e da giurati popolari, nominati dal Comune di Frosinone, assegnerà, alla fine della rassegna, tre premi rispettivamente di 5000, 3000 e 2000 euro ai tre gruppi che riscuoteranno il più ampio consenso. Il Festival si svolgerà in Piazzale Vittorio Veneto nel centro storico di Frosinone (che per l’occasione diventerà una sorta di anfiteatro a cielo aperto) tutti i fine settimana del mese di luglio, dal giovedì alla domenica. In caso di pioggia gli spettacoli si terranno o nel Palazzetto dello sport o nell’auditorium Paolino Colapietro.
 

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Frosinone è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it