Comune di Frosinone

Bando sulle periferie: dietrofront del Governo porterà i Comuni al dissesto.

mercoledì 22 agosto, 4:32 am
Città di Frosinone - canale segnalazioni Seguici sulla nostra pagina facebook Seguici sul nostro account Twitter Seguici su google plus Entra nel nostro canale YouTube

Notizie

Home » Documentazione » Notizie » lettura Notizie e Comunicati
Freccia Chiara
Bando sulle periferie: dietrofront del Governo porterà i Comuni al dissesto.
piazza scalo

“L’iniziativa del Governo di bloccare i bandi sulle periferie urbane, stoppando, di fatto, due miliardi di euro di investimenti a favore dei comuni capoluogo, è una decisione scellerata che va contro la logica dell’impiego delle risorse a favore dei Comuni, lasciandoli in balia di progettisti ed imprese che hanno già stipulato i relativi contratti – ha dichiarato, furibondo, il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani, all’indomani della disposizione inserita da parte del Governo nel Milleproroghe, con cui vengono sospesi per due anni, e di fatto, cancellati, gli stanziamenti di oltre due miliardi di euro per i capoluoghi italiani, aggiudicatari dei progetti sulla riqualificazione delle periferie. “Ancora una volta la politica di chi gozzoviglia nei palazzi romani, con macchine di Stato, telefonini e carte di credito pagate dai contribuenti dell’intera nazione, finisce per penalizzare i cittadini che vivono nelle aree urbane e periferiche.  Arrivare a cancellare e strappare gli accordi stipulati dai sindaci con la Presidenza del consiglio dei ministri, non riconoscendo la validità giuridica di quanto stipulato dai precedenti inquilini di Palazzo Chigi, significa trasformare un ordinamento giuridico nella Repubblica sudamericana delle banane. In passato, valeva la logica, probabilmente, di far scappare gli investitori internazionali, davanti all’incertezza della situazione italiana. Oggi, addirittura, riescono a far scappare anche gli investitori italiani e locali che avevano programmato investimenti di due miliardi di euro sull’economia sana del Paese e che, ora, affolleranno i tribunali per chiedere danni e ristori direttamente ai Comuni. Qui non è in discussione l’appartenenza o il colore politico di destra, sinistra, Lega o Cinque Stelle. È in gioco, semplicemente, il buon senso e il principio della certezza del diritto, che dovrebbe presiedere all’organizzazione anche delle forme più triviali di democrazia. Solo a Frosinone rischiano di saltare 18 milioni di euro di investimenti pubblici, insieme ad altri 10 milioni di investimenti da parte delle Ferrovie dello Stato, della Curia, della Conferenza Episcopale. In ogni decreto, anche quelli che portano il nome, falso, con il riferimento alla ‘dignità’, dovrebbe sussistere il rispetto delle norme e dei principi generali di diritto che presiedono alla sopravvivenza civile di una comunità”.

09-08-2018

Notizie e Comunicati correlati

Frosinone, successo per il Cinema sotto le stelle.
mar 21 ago, 2018
- Giovedì 16 agosto ha preso il via, come sempre alla Villa comunale, la nuova ....
teatro 22 Agosto
lun 20 ago, 2018
- Prosegue con grandissimo successo di pubblico l’edizione 2018 del Teatro tra ....
bitumazione
gio 16 ago, 2018
- In occasione del passaggio di alcuni sottosistemi stradali, l’amministrazione ....

Eventi correlati

9 Settembre
dom 09 set, 2018
- Luogo: via Mola Vecchia (presso il Fontanile)
- ore 10,30 - Lungo il fiume Cosa in località Fontanelle (itinerario guidato gratuito, durata 1,30 h)
12 Agosto
dom 12 ago, 2018
- Luogo: via M.T. Cicerone (ingresso Villa Comunale)
- Dal villaggio di capanne alle terme romane dell'ex Tenuta De Matthaeis (itinerario guidato gratuito, durata 1,30 h)
8 Luglio
dom 08 lug, 2018
- Luogo: via Mola Nuova (presso la Fontana Bussi)
- Lungo il fiume Cosa in località Mola Nuova (itinerario guidato gratuito, durata 1,30 h)

Immagini correlate

Biblioteca comunale "Turriziani"
Villa comunale
Ascensore inclinato
Campanile
Monumento a Norberto Turriziani
Piazzale Vittorio Veneto

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Frosinone è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it